venerdì 22 settembre 2017

Avast, CCleaner infettato da malware: attacco hacker ad aziende IT


Come è noto l'applicazione CCleaner, software per ottimizzare e ripulire i computer più popolare al mondo, è stata violata da hacker che hanno inserito una backdoor. Il sofisticato malware consente agli autori di raccogliere numerosi dati riservati. Adesso si scopre che l'attacco hacker era rivolto alle grandi aziende informatiche. Gli hacker che nel mese di agosto hanno fatto irruzione nel diffuso software di Piriform, società con sede a Londra, hanno cercato anche d'infettare le macchine in Microsoft, Intel e altre importanti società tecnologiche, secondo una recente ricerca condotta da Cisco.

giovedì 10 agosto 2017

Rimuovere file inutili e privacy al sicuro con Kaspersky Cleaner free


Non è potente come altri software per l'ottimizzazione di Windows, ma Kaspersky Cleaner è un'alternativa facile per i file di log di base e la pulizia della cache. Talvolta è utile pulire i file di registro sul PC per liberare spazio sul disco rigido. Molto spesso, gli utenti si rivolgono a CCleaner di Piriform per questo lavoro. CCleaner è un grande programma ma potrebbe risultare complicato per i nuovi utenti poiché ci sono tante opzioni. Una nuova alternativa è Kaspersky Cleaner della nota società di sicurezza Kaspersky Lab che sviluppa software antimalware free tra i più efficaci in circolazione.

mercoledì 28 giugno 2017

Ransomware, nuovo cyberattacco colpisce aziende in tutto il mondo


Molte organizzazioni in Europa e negli Stati Uniti sono state paralizzate da un attacco ransomware soprannominato “Petya”. Il software dannoso viene diffuso attraverso grandi aziende tra cui l’inserzionista Wpp, l’azienda alimentare Mondelez, la ditta danese di spedizione e trasporto Maersk e la centrale nucleare di Chernobyl, rendendo pc e dati inaccessibili a scopo di estorsione. Il sistema di monitoraggio delle radiazioni nella centrale nucleare è andato offline, ma non ci sarebbero pericoli per la popolazione. Si tratta del secondo grande attacco ransomware globale nell’ultimo mese e mezzo.

venerdì 9 giugno 2017

Security report, G DATA: un malware ogni 4,2 secondi nel Q1 2017


Gli esperti di sicurezza di G DATA condividono quanto rilevato nel primo trimestre 2017 rapportandone i risultati ai trend registrati nel 2016. Nello scorso anno l’azienda ha rilevato 6.834.443 nuovi ceppi di malware per workstation, pari ad un incremento del 32,9% rispetto al 2015. Un trend che non accenna a rallentare neanche nel 2017: nel solo primo trimestre G DATA ha registrato 1.852.945 nuovi tipi di applicazioni malevole. Ciò corrisponde ad un nuovo campione di malware ogni 4,2 secondi, un valore che supera del 72,6% le rilevazioni degli analisti G DATA nello stesso periodo del 2016.