giovedì 7 dicembre 2017

B2BGenius, Skrawl Redirect: controllo sicurezza di siti e pagine web


Un PC che viene infettato da malware può rallentare le sue prestazioni e il browser web re-indirizzare a pagine sconosciute. Un computer può essere colpito da software malevolo attraverso diversi metodi. Può avvenire per mezzo di un flash drive infetto, da allegati in messaggi di posta elettronica o tramite un file infetto che viene scaricato da un sito web. L'aggressore che ha creato il malware vuole di norma infettare il maggior numero possibile di macchine trasformandole in "zombie" che possono essere utilizzate per eseguire altre azioni come il lancio di attacchi DDoS, estrarre Bitcoin, etc.

lunedì 30 ottobre 2017

Halloween, Panda Security: più terrificanti malware degli ultimi anni


Halloween è il periodo dell’anno perfetto per mascherarsi, guardare film dell’orrore e raccontare storie di paura. Gli eventi critici che si sono verificati negli ultimi anni hanno alzato il livello di attenzione delle aziende. Ogni giorno si assiste, infatti, ad un aumento degli attacchi informatici ad opera di organizzazioni di hacker. Sempre più, diverse aree diventano vulnerabili ed esistono più di 200 mila nuove forme di malware. Bastano pochi attimi in cui queste minacce possono riuscire a infettare i nostri computer, destabilizzare i sistemi di grandi imprese o scuotere gli assetti di intere potenze mondiali.

domenica 29 ottobre 2017

Bad Rabbit, nuovo virus blocca dati computer: analisi di Check Point


Un nuovo virus informatico minaccia l’Europa, con caratteristiche simili a quello che a giugno ha messo ko diverse aziende e infrastrutture critiche. Check Point Software Technologies, società israeliana specializzata in sicurezza informatica, analizza l’attacco ransomware “Bad Rabbit” in corso in tutto il mondo in queste ore. Anche se non è ancora noto quale sia la variante di ransomware coinvolta, questo attacco è la prova evidente di quanto possa essere dannoso un attacco di questo tipo e quanto rapidamente possa provocare danni ai servizi in caso di assenti adeguate misure di sicurezza.

martedì 17 ottobre 2017

KRACK, reti wireless a rischio hack: vulnerabilità in protocollo WPA2


Il protocollo di sicurezza utilizzato per proteggere la stragrande maggioranza delle connessioni WiFi è stato infranto, esponendo potenzialmente il traffico di internet wireless a intercettatori dannosi e cyberattacchi, secondo il ricercatore che ha scoperto la vulnerabilità. Il bug, noto come "KRACK" (Key Reinstallation AttaCK), svela un difetto nel protocollo WiFi Protected Access II (WPA2), utilizzato tra l'altro nelle comuni reti senza fili protette da password, che potrebbe permettere agli attaccanti di leggere informazioni crittografate o di infettare con malware i dispositivi collegati a un network domestico.