sabato 11 settembre 2010

Polizia Postale: 'analisi grammaticale' su motore ricerca ed esce porno

La Polizia Postale e delle Comunicazioni ha scoperto un' ulteriore tecnica di diffusione di materiale pornografico dai contenuti estremi. In alcuni siti web sono stati inseriti, talvolta all'insaputa dei titolari degli spazi, contenuti pornografici associandoli a parole chiave completamente scollegate dai contenuti delle pagine effettivamente pubblicate. In particolare, digitando ''Analisi grammaticale di IV elementare'' e, cliccando sulla ricerca selezionata, si aprivano, invece, pagine con immagini e video di sesso estremo, che potevano essere dunque visualizzati dai bambini. Le immagini sono state bloccate dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni con la tempestiva collaborazione di Google.

Fonte: http://protezioneaccount.blogspot.com/

Nessun commento:

Posta un commento