venerdì 20 aprile 2012

Dogfight: utenti Facebook vs Heineken, azienda nega coinvolgimento



Petizioni online ed insulti per una foto apparsa su Facebook che mostra due cani da combattimento in un ring circondato da striscioni pubblicitari con impresso il noto marchio di birre. Migliaia di utenti del social network che hanno chiesto di boicottare la Heineken, dopo avere visto la foto in cui si svolgeva un brutale combattimento tra cani. La Heineken ha avviato un'indagine urgente sull'immagine proveniente da un paese asiatico e ha scoperto l'inghippo. Mercoledì l'azienda olandese aveva dichiarato di essere "altrettanto scioccata e delusa" come tutti coloro che avevano visto il suo nome legato alla terribile pratica. A far circolare su Facebook e altri siti l'immagine sono stati i gruppi animalisti.

"Le immagini circolanti su una serie di siti che mostrano quello che sembra essere un dogfight illegale con striscioni Heineken (capovolti) chiaramente visibili. HEINEKEN è scioccato e deluso da questa immagine. HEINEKEN non è e non sarebbe mai consapevolmente associato ad attività illegali, compresi quelli relativi a crudeltà verso gli animali. Si tratta di un grossolano travisamento del nostro marchio e il nostro team legale sta ora indagando sulla fonte dell'immagine e prenderà le misure necessarie. Chiediamo a chiunque abbia informazioni riguardo a questo quadro, come l'origine o il luogo dove è stata presa di contattarci", si legge nel comunicato diffuso sul sito del noto marchio.

La foto apparsa su numerose pagine e profili Facebook

E mercoledì il gruppo ha annunciato di avere individuato il locale della foto, che si trova in Mongolia, grazie ai commenti degli utenti e ha spiegato che la sera prima c'era stato un loro evento ufficiale. "Dal momento che questa questione è stata portata alla nostra attenzione tramite Facebook - si legge ancora nel comunicato di Heineken abbiamo condotto un'indagine e ora sappiamo che:

  • Il locale è una discoteca in Mongolia
  • Il locale ha ospitato una lotta di cani della quale non eravamo a conoscenza e non eravamo coinvolti in alcun modo
  • Il proprietario del locale ha verbalmente confermato che i banner Heineken® sono visibili nelle immagini perché la sera precedente il club era stato decorato per un evento promozionale e non era riuscito a rimuovere i banner una volta che era finito. Questo evento non è in alcun modo collegato alla lotta di cani

Sulla base di questo abbiamo preso le seguenti azioni immediate:

  • Rimossi tutti i materiali promozionali rimanenti dalla sede
  • Ritirato tutta la corrente produzione stock del club
  • Cessato il nostro rapporto, garantendo che i nostri marchi non saranno nuovamente disponibili nel club
  • Istruiti i nostri distributori per controllare ogni luogo dove i nostri marchi possono essere goduti per garantire che tali attività illecite non siano in corso. Se c'è un suggerimento, prenderemo la stessa azione e rimuoveremo i nostri prodotti
  • Continuare a garantire la nostra rigorosa pubblicità e che le linee guida di promozione siano applicate alla lettera e con lo spirito del loro intento

Vogliamo ringraziare i nostri consumatori on-line per aver portato questo problema alla nostra attenzione. Siamo sconvolti e delusi da queste immagini. Siamo pienamente comprensivi del livello di sentimento negativo tra i consumatori sulla base di ciò che hanno visto. Apprezziamo il fatto che la stragrande maggioranza hanno chiesto il nostro punto di vista prima di effettuare un giudizio. Noi incoraggiamo i nostri consumatori di continuare ad utilizzare i canali di social media per avvisarci per qualsiasi situazione in cui vengano travisati i nostri marchi, in modo da poter adottare le opportune azioni".


Secondo Heineken, dunque, si tratterrebbe d'una disattenzione da parte del gestore del locale. In effetti, come è possibile leggere nella lettera inviata dallo stesso gestore, la foto sarebbe stata scattata in occasione d'un combattimento tra cani risalente addirittura al 2010. "This dog fighting competition was made in 2010, 2 years ago. The competition was organized by a company which was renting our 'Elite Crystal' bar [...]" ("Questa competizione di combattimento tra cani si è svolta nel 2010, 2 anni fa. La competizione è stata organizzata da una società che aveva preso in affitto il nostro bar....").

Per ulteriori informazioni è possibile contattare john.g.clarke@heineken.com. Cliccate qui per vedere la lettera di conferma del titolare del locale in cui conferma che Heineken non ha avuto alcun coinvolgimento nell'attività dei cani da combattimento. In qualsiasi modo stanno le cose, come ripetuto in altre occasioni, le petizioni online non hanno alcun valore legale e servono la maggior parte delle volte per raccogliere informazioni personali ed indirizzi e-mail. Fermo restando la crudeltà delle gare di combattimento tra cani, in ogni caso è sempre buona norma attendere gli sviluppi della situazione.

Nessun commento:

Posta un commento