sabato 7 luglio 2012

Vacanze, come far sopravvivere i device e non perdere l'identità digitale


Quando si parte per le vacanze estive si adottano generalmente alcune misure di sicurezza per proteggere la casa da possibili furti, magari chiedendo a un vicino di ritirare la posta, di alzare e abbassare le tapparelle e dare un'occhiata all'abitazione. Porte e finestre vengono chiuse e in alcuni casi si ricorre anche a un timer che provvede ad accendere e spegnere le luci per dare l'impressione che la casa sia abitata...

Ma siamo attenti allo stesso modo anche quando si tratta di sicurezza digitale? Di seguito alcuni suggerimenti di chi passa gran parte della sua vita viaggiando, e purtroppo non sempre per vacanza. Sono molte le cose che possiamo e che dobbiamo fare pe r limitare il livello di rischio durante i nostri spostamenti, evitando che dispositivi elettronici o identità digitali possano essere sottratti.

Prima di partire
  • Decidete quali sono i dispositivi che porterete con voi. Il laptop? L'iPod? Lo smartphone? Assicuratevi di avere con voi i caricatori necessari, evitando doppioni laddove possibile per ottimizzare il bagaglio. Una volta decisa la lista definitiva, collegate ciascun dispositivo a Internet e scaricate gli opportuni aggiornamenti. Per quanto riguarda il PC questa operazione può comportare tempi prolungati in quanto deve essere effettuata per più applicazioni oltre che per il sistema operativo. Si tratta però di una pratica che vi tutela dalle vulnerabilità e che può farvi risparmiare sui costi di connettività quando sarete in viaggio.
  • Il passo successivo è quello di verificare che i vari dispositivi richiedano un codice PIN o una password per essere attivati, così da renderne l'accesso il più complicato possibile in caso di furto. O, ancora meglio, crittografate tutti i dispositivi portatili possibili affinché i dati in essi contenuti risultino completamente inaccessibili a eventuali tentativi di violazione.
  • Eseguite poi un backup completo dei dispositivi che porterete in viaggio con voi; in questo modo, qualora li perdeste o vi venissero sottratti, i soli dati ad andare persi saranno quelli che avrete creato dopo essere partiti. Se invece potete fare fronte ai costi di roaming o avete una connessione di rete disponibile nel luogo di destinazione, optate per un servizio di sincronizzazione online che vi permetta di proteggere anche le informazioni raccolte e archiviate durante la vacanza.
  • Infine, procuratevi una batteria di ricambio per gli smartphone, apparecchi che consumano particolarmente, perché senza dubbio la funzione foto/videocamera verrà utilizzata molto in vacanza e la batteria si esaurirà più rapidamente.

Una volta giunti a destinazione
  • La tentazione di usare i social media per raccontare in tempo reale la vostra bellissima vacanza è di certo molto forte perché è indubbiamente piacevole poter mostrare a tutti ciò che si fa. Non dimenticate però che tutto quello che pubblicate sui social network potrebbe trovare occasioni di condivisione ben più ampie di quelle preventivate. Pubblicare le vostre foto, usare il GPS o riferire nel dettaglio il periodo della vostra vacanza equivale a comunicare a gran voce che la vostra casa è disabitata. Il consiglio è quello di vantarvi della vacanza fatta solo a rientro avvenuto; del resto, perché dedicare i momenti di relax alla navigazione sui social network anziché divertirvi?
  • Se però non potete proprio fare a meno di essere online anche quando viaggiate, cercate di preferire le connessioni via cavo o quelle 3G al posto delle connessioni wireless, evitando di eseguire transazioni confidenziali su computer pubblici. Questi infatti possono tenere traccia dei vostri dati di login (o potreste dimenticare di eseguire il logout); le reti Wi-Fi pubbliche sono definite tali per una ragione ben precisa, ovvero quella per cui la vostra attività risulta visibile ad altri utenti, anche su reti che richiedono una password.
  • Quando non utilizzate i vostri dispositivi e non li portate con voi, ricordate di chiuderli nella cassaforte della stanza, in particolare se vi permette di definire la vostra password digitale (evitate il numero della stanza in cui alloggiate!). Se possedete dispositivi troppo ingombranti chiedete alla reception di metterli sotto chiave per vostro conto.

Prima di tornare
  • Preparate i bagagli la sera prima di partire perché lo farete con maggiore lucidità mentale evitando magari di dimenticarvi qualcosa.
  • Un ultimo consiglio. Laptop e sabbia, iPhone e crema solare... non vanno d'accordo. Possiamo garantirvelo!

Seguite tutti gli aggiornamenti sul blog di Rik Ferguson: http://countermeasures.trendmicro.eu/


Informazioni su Trend Micro
Trend Micro Incorporated (TYO: 4704;TSE: 4704), leader globale nella sicurezza per il cloud, crea un mondo sicuro nel quale scambiare informazioni digitali, fornendo a imprese e utenti privati soluzioni per la sicurezza dei contenuti Internet e la gestione delle minacce. Come pionieri della protezione dei server con più di 20 anni di esperienza, offriamo una sicurezza di punta per client, server e in-the-cloud che si adatta perfettamente alle esigenze dei nostri clienti e partner, blocca più rapidamente le nuove minacce e protegge i dati in ambienti fisici, virtualizzati e in-the-cloud.

Basati sull’infrastruttura in-the-cloud Smart Protection Network™ di Trend Micro™, le tecnologie, i prodotti e servizi per la sicurezza bloccano le minacce là dove emergono, su Internet, e sono supportati da oltre 1.000 esperti di threat intelligence di tutto il mondo. Informazioni aggiuntive su Trend Micro Incorporated e su soluzioni e servizi sono disponibili su TrendMicro.it. In alternativa, tenetevi informati sulle nostre novità tramite Twitter all’indirizzo @TrendMicroItaly.

© 2002 Trend Micro Incorporated. Tutti i diritti riservati

Nessun commento:

Posta un commento