martedì 25 dicembre 2012

Siete protetti online? Infografica Trend Micro mostra attività a rischio


Con l'aumento delle persone che svolgono attività online, le minacce aquisiscono prevalenza e sofisticazione. La protezione di base contro le minacce che conoscevamo potrebbe non bastare per proteggerci contro i rischi di nuova generazione. Le minacce al giorno d'oggi non stanno aumentando solo in quantità, ma anche raffinatezza. La protezione di base a cui abbiamo fatto affidamento non è sufficiente contro le minacce di nuova generazione. A parte le imprese, i criminali informatici hanno sfruttato l'aumento drammatico del coinvolgimento online.

Insieme con la protezione antivirus e il rilevamento dei rootkit, la sicurezza social networking è un must in quest'epoca di interazione digitale. Gli utenti devono avere un buon servizio di reputazione Web per bloccare l'accesso a URL dannosi e configurare le impostazioni relative alla privacy nel loro account di social networking in modo da mantenere al sicuro le informazioni critiche. Una infografica Trend Micro mostra le attività quotidiane più a rischio, gli attacchi più diffusi e le azioni di protezione necessarie per affrontare le minacce di oggi. Siete protetti online?

INFOGRAPHIC: Siete Protetti Online?

Informazioni su Trend Micro
Trend Micro Incorporated (TYO: 4704;TSE: 4704), leader globale nella sicurezza per il cloud, crea un mondo sicuro nel quale scambiare informazioni digitali, fornendo a imprese e utenti privati soluzioni per la sicurezza dei contenuti Internet e la gestione delle minacce. Come pionieri della protezione dei server con più di 20 anni di esperienza, offriamo una sicurezza di punta per client, server e in-the-cloud che si adatta perfettamente alle esigenze dei nostri clienti e partner, blocca più rapidamente le nuove minacce e protegge i dati in ambienti fisici, virtualizzati e in-the-cloud. 

Basati sull’infrastruttura in-the-cloud Smart Protection Network™ di Trend Micro™, le tecnologie, i prodotti e servizi per la sicurezza bloccano le minacce là dove emergono, su Internet, e sono supportati da oltre 1.000 esperti di threat intelligence di tutto il mondo. Informazioni aggiuntive su Trend Micro Incorporated e su soluzioni e servizi sono disponibili su TrendMicro.it. In alternativa, tenetevi informati sulle nostre novità tramite Twitter all’indirizzo @TrendMicroItaly

Copyright © 1989-2012 Trend Micro Incorporated. All rights reserved.

lunedì 17 dicembre 2012

Trend Micro, nuovo studio previsionale su minacce per il 2013 e oltre


Trend Micro presenta il nuovo studio sulle minacce che metteranno a rischio la sicurezza delle aziende, dei dispositivi digitali e del cloud. Nel 2013 gli attacchi rivolti ai dispositivi Android, al cloud e ai dispositivi digitali diverranno più sofisticati e renderanno ancor più complessa la sfida contro il cybercrime, secondo quanto evidenziato nel report presentato oggi da Trend Micro Incorporated, leader globale nella sicurezza cloud.

lunedì 10 dicembre 2012

Spam, Websense: arrivano letterine personalizzate da Scamta Claus


Con l'arrivo del Natale, Websense® ThreatSeeker™ Network ha rilevato un forte aumento delle email di spam che cercano di sfruttare Santa Claus. Mentre Santa Claus insieme agli elfi, alle renne e naturalmente al Signor Claus si stanno facendo strada tra la montagna di lettere e liste dei desideri provenienti dai bambini buoni di tutto il mondo, alcuni ragazzini cattivi che cercano di trarre vantaggio dalla sua corrispondenza. 

Affermano, infatti, di offrire servizi alternativi per garantire che i vostri ‘piccoli’ ricevano una risposta personalizzata da Santa Claus. Come spesso accade oggi nel mondo delle email non richieste, i link contenuti non rimandano a canali di comunicazione affidabili e approvati da Santa Claus. Facendo clic su link "Clicca qui" all'interno di questi messaggi si viene indirizzati a un sondaggio d'opinione, su misura per il browser da cui si sta visualizzando la pagina (qui l'immagine).


Piuttosto che chiedere i dettagli personali dei vostri bambini (che già da solo può determinare un’interessante argomento di discussione sulla sicurezza Internet e la condivisione di informazioni personali su siti Web casuali), probabilmente risulterete come i vincitori o potenziali vincitori di alcuni nuovi prodotti, il cui brand ricorda un frutto. Tutto quello che dovrete fare sarà compilare una ricerca o versare un'offerta.

"Gli scammer stanno utilizzando il tema natalizio per veicolare email di spam a vittime inconsapevoli. I siti Web che offrono lettere personalizzate da Santa Claus rimandano alla notifica di vincita di un premio desiderato. Inseriti i propri dettagli al posto di ricevere il premio o una lettera da parte di Santa Claus sarete inondati da email di spam da parte di truffatori che non hanno intenzione di realizzare i vostri desideri natalizi", ha dichiarato Carl Leonard, Security Research Manager presso Websense.


A proposito di Websense, Inc.
Websense, Inc. (NASDAQ: WBSN), leader globale nelle soluzioni per la sicurezza unificata dei contenuti del Web, della posta elettronica e dei dati, fornisce la migliore protezione contro le minacce più attuali al minor costo di gestione a decine di migliaia di imprese di ogni dimensione in tutto il mondo. Le soluzioni per la sicurezza unificata dei contenuti di Websense sono distribuite attraverso una rete internazionale di partner e fornite sotto forma di software, appliance e servizi SaaS (Security-as-a-Service), per aiutare le aziende a trarre vantaggio dai nuovi strumenti di business per le comunicazioni, collaborazione e Web 2.0, proteggendole dalle minacce più avanzate e persistenti, prevenendo la perdita di dati riservati e facendo in modo che gli utenti applichino correttamente le policy di sicurezza e di utilizzo del Web previste dall’azienda. Websense ha sede centrale a San Diego, California, e uffici dislocati in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.websense.com

Fonte: Websense

domenica 2 dicembre 2012

Misure di sicurezza per proteggere smartphone da minacce informatiche



Quando i cellulari erano più semplici e con le funzionalità limitate e precise, il potenziale bersaglio degli attacchi è stato molto limitato o quasi non esisteva. Senza accesso a internet, i cellulari non erano un obiettivo interessante per i creatori dei virus informatici. Purtroppo, oggi la realtà è diversa, siamo abituati ad usare gli smartphone per navigare in Internet, accedere ai social network e scaricare diverse applicazioni che sono a disposizione di tutti e ciò spiega perché gli sviluppatori di virus si concentrano su dispositivi mobili.