martedì 26 febbraio 2013

Password per giochi e sistemi online banking target dei cyber criminali


Secondo i dati di KSN*, gli esperti di Kaspersky Lab hanno registrato 7.000 tentativi di infezione contro i giocatori online di tutto il mondo nel 2012. Questi attacchi sono stati lanciati nel tentativo di ottenere l'accesso ai dati personali dell'utente, come ad esempio le password per i giochi online e i sistemi di online banking.

Gli esperti di Kaspersky Lab hanno scoperto in che modo agiscono i cyber criminali: questi inviano ogni giorno una media di 10 email con link e allegati nocivi ai giocatori e causano circa 500 tentativi di infezione attraverso attacchi via browser. Il numero di programmi nocivi destinati ai giochi online sta aumentando ad un ritmo di 5.000 nuovi programmi ogni giorno.

Una delle tecniche preferite dai malintenzionati è il social engineering, in particolar modo il phishing. Ad esempio, i criminali informatici utilizzano giochi molto conosciuti e cercano in ogni modo di attirare i giocatori sui loro siti falsi per sottrarre le password relative ai conti degli utenti registrati. Ogni giorno, si registrano fino a 50.000 tentativi di reindirizzare gli utenti ai siti di phishing.

Gli utenti che utilizzano Kaspersky Internet Security, dotato di sistema integrato anti-phishing, sono stati protetti contro ogni tentativo di phishing. Le minacce contro i giocatori si riscontrano in tutto il mondo, anche se in alcuni paesi si registra una percentuale maggiore. Nel 2012, la top 3 dei paesi più colpiti comprendeva Russia, Cina e India.

Questi sono i paesi in cui per i giocatori c’è stato il maggior numero di rischi di infezione. E’ possibile proteggersi contro gli attacchi dei criminali informatici e l’esperto di Kaspersky Lab, Sergey Golovanov, fornisce alcuni suggerimenti:

“In primo luogo, bisogna prestare attenzione quando si ricevono messaggi di posta elettronica che contengono, ad esempio, una richiesta da un server admin di un gioco online per ottenere le informazioni personali sul conto o una richiesta di autorizzazione. Non scaricare patch non ufficiali provenienti da fonti dubbie e pagare i servizi online con una carta di credito prepagata con un stabilito”.

Kaspersky Lab consiglia inoltre l’utilizzo di una soluzione di sicurezza professionale come Kaspersky Internet Security 2013, che integra funzionalità anti malware, anti-phishing, sicurezza automatica contro gli exploit e una virtual keyboard per inserire username e password in modo sicuro.

*Questi dati sono raccolti attraverso gli utenti di Kaspersky Security Network (KSN), che comprende milioni di utenti dei prodotti Kaspersky Lab in tutto il mondo. KSN raccoglie automaticamente le informazioni relative agli attacchi e alle attività sospette. Queste informazioni vengono raccolte con il consenso degli utenti e sono confidenziali.


Fonte: Kaspersky
Foto: Freepik

giovedì 21 febbraio 2013

Virus polizia, Trend Micro contribuisce ad indentificare cyber criminali


Trend Micro, leader globale nella sicurezza per il cloud, ha aiutato le autorità spagnole e internazionali a sbaragliare l’organizzazione criminale che ha creato il ransomware Reventon. A seguito di una complessa operazione internazionale, la polizia spagnola ha dichiarato di avere catturato uno dei capi dell’organizzazione di cybercrime, di origine russa, mentre si trovata a Dubai negli Emirati Arabi.

martedì 5 febbraio 2013

Safer Internet Day 2013, vademecum Google per navigazione sicura


Dieci consigli per navigare sicuri sul web. E' il vademecum lanciato da Google in occasione del Safer Internet Day 2013, la giornata europea dedicata alla sicurezza in Rete dei ragazzi che si celebra oggi, giunta quest'anno alla sua decima edizione. Questi i consigli: 

1. Utilizza una password lunga, composta da numeri, lettere e simboli e differente per ciascuno dei tuoi account. Per esempio, non usare mai la stessa password per il conto bancario e l'e-mail. 

2. Non inviare mai la password via e-mail e non condividerla con altri, nemmeno gli amici più intimi. 

3. Imposta le opzioni di ripristino della password e mantienile sempre aggiornate. Se ci sono domande per il ripristino della password, non scegliere come risposta informazioni che hai reso pubbliche per esempio su social network, perché sarebbero facilmente intuibili. 

4. Evita le truffe. Non rispondere a email o messaggi istantanei che ti chiedono dati personali, password o numero di carta di credito. 

5. Segnala i contenuti che ritieni essere inappropriati o illegali. 

6.Controlla frequentemente le impostazioni di privacy e sicurezza e non dimenticare di personalizzare le modalità di condivisione dei contenuti. 

7. Sii consapevole della tua reputazione digitale: rifletti con attenzione prima di pubblicare contenuti imbarazzanti, dannosi o inappropriati. 

8. Tieni aggiornati i sistemi operativi e i browser dei vari dispositivi che utilizzi per accedere a internet. E quando installi il software, assicurati che la fonte sia attendibile. 

9. Presta particolare attenzione alle registrazioni on-line, verifica che l'indirizzo web inizi con https://. la s indica che la connessione al sito è crittografata e quindi più sicura.

10. Blocca sempre lo schermo quando non utilizzi il computer, il tablet o il telefono, e per una maggiore sicurezza imposta tutti i dispositivi in modo tale che si blocchino automaticamente dopo un po' che non li usi. 

Per ulteriori suggerimenti, Google consiglia di visitare il sito di 'Buono a Sapersi', il progetto realizzato proprio con l'obiettivo di aiutare gli utenti a mantenere la loro sicurezza e privacy online (www.google.it/BuonoASapersi).


Via: ANSA