giovedì 11 dicembre 2014

Huawei presenta 100 requisiti per la Cyber Security dei fornitori ICT


Huawei ha delineato il primo elenco dei requisiti fondamentali del settore ICT. Nel suo ultimo White Paper sulla Cyber Security (Cyber Security Perspectives – 100 Requirements When Considering End-to-End Cyber Security with Your Technology Vendors), Huawei ha delineato il primo elenco dei requisiti fondamentali del settore che gli acquirenti devono prendere in considerazione nel valutare le competenze dei fornitori per quanto concerne la sicurezza informatica.

In un precedente documento, presentato lo scorso anno, Huawei aveva invitato le aziende a inserire le tematiche legate alla Cyber Security in un più ampio contesto aziendale, e aveva sottolineato la necessità di sviluppare standard globali nel campo della sicurezza informatica. Nel corso dell’anno è aumentato il numero di Paesi che hanno adottato un approccio pragmatico alla Cyber Security. Di conseguenza, gradualmente sono stati formulati standard rivolti alle imprese, ai governi e agli utenti finali.

Guidando la fase successiva di questo processo, che comprende in particolare lo sviluppo di una serie di standard condivisi di sicurezza informatica specialmente per i produttori di hardware e software, il White Paper di Huawei suggerisce 100 requisiti per i compratori in 11 settori chiave, tra cui governance; processi e standardizzazione; leggi e regolamenti; risorse umane; ricerca e sviluppo; verifica; gestione dei fornitori di terze parti; produzione; erogazione di servizi; risoluzione dei problemi di vulnerabilità; e audit.


Alla conferenza stampa di presentazione, Bruce McConnell, Senior Vice President del think tank internazionale EastWest Institute, ha commentato: “Il rapporto di Huawei offre un supporto assolutamente necessario per affrontare uno dei problemi attualmente più insidiosi legati alla Cyber Security. L‘elenco dei requisiti individuati in 11 aree fornisce una solida base di dialogo tra i clienti e i fornitori”.

John Suffolk, Global Cyber Security Officer di Huawei, ha commentato: “In quasi tutti i settori, governi, autorità di regolamentazione, aziende e consumatori hanno lavorato insieme per migliorare la qualità e la sicurezza dei prodotti; ciò non è ancora del tutto avvenuto per la sicurezza del settore ICT. Ci auguriamo che il White Paper di Huawei riesca ad avviare questo importante processo”.

Nel suo libro bianco, la sicurezza informatica fa parte del dna di una azienda. Una serie di processi integrati processi, politiche e norme, pubblicate nel mese di ottobre 2013 ha dettagliato l'approccio globale di Huwaei all'end-to-end dei processi di sicurezza informatica. Ogni sezione descrive una serie di requisiti che le aziende dovrebbero prendere in considerazione per la loro Cyber Security e quella dei clienti. Per visualizzare il white paper completo di Huawei, visitare il sito: http://bit.ly/1x44qZr.

Nessun commento:

Posta un commento